© 2017 created by Marialaura Pisano

Fisioterapia & Rolfing®

BLOG

Seguimi

È tecnica di Kinesiologia che individua le cause dei disturbi tramite test muscolari, per poi correggere eventuali squilibri sia posturali che energetici. È un metodo che sfrutta il collegamento esistente tra muscoli e sistema nervoso, la cui disarmonia è causa di squilibri biochimici, fisici ed emotivi e pertanto determina spesso malessere.

Attraverso una lieve pressione sui muscoli, l’operatore valuta la velocità di risposta e dunque individua le zone di disorganizzazione energetica con il fine di riequilibrarne la funzionalità e l’efficienza energetica.

Il metodo del Touch For Health nasce negli anni ’60 dalle intuizioni dei coniugi John e Carrie Thie che dopo aver appreso i principi della Kinesiologia da Goodhearth elaborarono la convinzione che ad ogni muscolo fossero associati dei fattori riflessi che se stimolati sono in grado di ripristinare un’ottimale velocità di risposta con benefici per tutto l’organismo. Così promossero una serie di seminari chiamati “La salute dentro” per i...

Ogni giorno ciascuno di noi è sottoposto a milioni di stimoli e alcuni di questi possono determinare tensioni e stress. Lo stress è una risposta del nostro organismo agli eventi, ma quando è particolarmente intenso può alterare il nostro equilibrio psico-fisico.

In particolare il sistema che maggiormente risente degli effetti causati dallo stress è il tessuto connettivo, quella rete di tessuti che collega muscoli, tendini, ossa, legamenti ed organi; si tratta di un sistema intimamente connesso con il Sistema Nervoso Vegetativo e pertanto direttamente influenzato dagli stati psicologici di stress. Emozioni come preoccupazioni, stanchezza mentale, ansia vanno cioè ad incidere in modo diretto sulla struttura del tessuto connettivo, determinando degli assetti fisici consequenziali: delle vere e proprie restrizioni della mobilità che nella maggior parte dei casi hanno come effetto dolori cronici, irrigidimenti, squilibri posturali e disturbi della più varia natura. Ricordiamo, infatti, che i...

La maggior parte delle donne non può rinunciare ai tacchi alti. Molte di esse infatti li indossano quotidianamente sul posto di lavoro oltre che in situazioni che richiedono un certo stile, ma il più delle volte accusano dolori alla schiena, alle ginocchia, al collo e ovviamente ai piedi!

Portare i tacchi alti costa molto in termini di salute, a dirlo sono numerosi studi scientifici, essi infatti causano seri danni e disturbi al corpo. Questo non vuol dire che i tacchi alti vadano eliminati, tuttavia è importante non dimenticare alcuni accorgimenti che possono aiutare a ridurre l’impatto di queste scarpe sull'organismo.

Il peso del nostro corpo dovrebbe essere equamente distribuito sul piede, il 50% sul tallone ed il 50% sulla parte anteriore, ma questa proporzione viene rispettata quando si portano scarpe con tacchi di massimo 3 centimetri, dal quarto centimetro in poi si determina un aumento significativo del peso sull’avampiede che con tacchi di 8 cm è sottoposto ad un carico dell’80%...

Please reload

  • Grey Facebook Icon
In evidenza

Il Rolfing®, tecnica e benefici

2 Mar 2016

1/1
Please reload

Archivio
Please reload